Angelo Palumbo, BlogMeter

Intervista a Angelo Palumbo, CEO di BlogMeter

Qual è stata la reazione socioeconomica degli italiani di fronte alla crisi dovuta alla recente instabilità geopolitica?

L’instabilità legata al covid ma anche quella economica e geopolitica dell’ultimo anno ha e sta generando grande malcontento e questa cosa la si evince anche “ascoltando” il web, che è parte di quello che facciamo noi di Blogmeter. Il web, i social soprattutto si confermano come luogo in cui esprimere paure e incertezze rispetto al futuro e al benessere. Per esempio il tema caro bollette, la mancanza di autonomia energetica e le sanzioni verso la Russia, (ritenute causa dell’aumento dei prezzi), hanno generato negli ultimi tre mesi quasi 50 milioni di interazioni con un mood spaventosamente negativo: oltre il 70%!

Quali sono, secondo lei, le azioni e gli interventi utili alle aziende per gestire l’attuale situazione di crisi e di incertezza?

Da un lato ritengo che bisogna puntare sui valori aziendali che costituiscono i criteri e gli standard ai quali attenerci nella condotta della nostra azienda, nel rapporto con i nostri dipendenti e con i nostri clienti. I valori aziendali ci permettono di orientarci con chiarezza, competenza ed efficacia. Dall’altro occorre pianificare con oculatezza la crescita ed il fabbisogno, i prossimi 18 – 24 mesi saranno difficili per tutti.

Quali iniziative possono adottare i brand per valorizzare il “Customer Journey” e rispondere ai nuovi bisogni del consumatore?

Come prima cosa occorre sempre ricordarsi che in era phygital il Customer Journey è sinonimo di omnicanalità. Per un brand è quindi fondamentale monitorare e rendere partecipe il consumatore nei diversi touchpoint attraverso strategie che tengano in considerazione delle tipicità di questi ultimi.

Ma non solo. È altrettanto importante monitorare costantemente i bisogni del consumatore. Dalla nostra ricerca Italiani e Social Media 2022 emerge per esempio come l’aspettativa sul ruolo dell’influencer sia in trasformazione. Il consumatore oggi è più selettivo, cerca ispirazione, vuole un influencer che sia autentico anche a discapito di un influencer main stream. Sul tema dell’influencer marketing l’iniziativa che un brand potrebbe e dovrebbe adottare è per esempio quella di investire nella scelta dell’influencer più adatto alla propria proposta di business.

Quali strategie è opportuno attuare per segmentare e personalizzare l’offerta al fine di mantenere il consumatore sempre al primo posto?

Serve che i consumatori vengano ascoltati. E per farlo è necessario dotarsi di strumenti di listening ed analitici adeguati. La nostra esperienza, nell’aiutare le aziende a definire strategie di marketing e comunicazione grazie alla corretta interpretazione del parlato dei consumatori, ci racconta di come la centralità e l’ingaggio di questi ultimi siano elementi fondamentarli per ottenere risultati vincenti.